fbpx

Francia, test a tappeto nelle case di riposo decimate dal virus

In una casa di cura francese test a tappeto per rallentare i contagi ed escludere un nuovo focolaio

Francia, test a tappeto nelle case di riposo decimate dal virus. In una casa di cura di Colmar, nella Francia occidentale, lo staff dei vari laboratori, protetto dai dispositivi di sicurezza personale, ha condotto test a tappeto sui pazienti per cercare di ridurre i contagi. La regione dell’est del paese è la zona più colpita della Francia e sia lì che in Spagna e Stati Uniti le case di riposo sono le strutture con più morti da Coronavirus.

Più di un terzo dei deceduti a causa del Covid-19 nel paese transalpino sono avvenute in case di cura, portando il Governo francese a ordinare test obbligatori per chiunque lavori in una struttura simile. La casa di riposo La Weiss di Kayserberg, piccolo comune dei Vosgi al confine con la Germania, ha registrato vari sospettati ma si prospetta uno scoppio di un focolaio molto presto, a quanto sostenuto dallo staff della struttura.

Gli anziani rinchiusi nelle case di riposo perdono la voglia di vivere

I sei membri dello staff de La Weiss stanno lavorando senza sosta e si registrano più di 200 test effettuati in sole due ore. Con lo staff che non ha idea di chi possa essere infetto, tutti i pazienti sono stati costretti a rimanere nelle proprie stanze, senza la possibilità di ricevere visite né socializzare con gli altri ospiti della struttura. Uno degli ospiti ha voluto urlare il proprio disdegno, riportato da un fotografo della Reuters, sostenendo il poco senso di vivere senza poter parlare o vedere i propri cari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui