fbpx

Effetti negativi della quarantena: si vive male e si mangia troppo

Gli effetti della quarantena sugli italiani iniziano a definirsi meglio. Si dorme peggio, si mangia di più e l'ansia è in perenne crescita. Lo stress del Coronavirus ha demoralizzato i buoni propositi degli italiani che fanno meno esercizi a casa del previsto e preferiscono placare i nervi con la cucina

Effetti negativi della quarantena: si vive male e si mangia troppo. Attività sportiva in casa con bottiglie d’acqua e sacchi di patate. Nuove ricette super healthy per mantenere la sana alimentazione pre-Coronavirus. Una risposta grandiosa, quella degli italiani, alla richiesta di rimanere a casa. Andrà tutto bene. Ma sono passati un bel pò di giorni, più di un mese, anzi quasi due. Gli italiani stanno ancora in casa ad allenarsi e preparare piatti sani e nutrienti? La scomparsa del lievito dai supermercati non fa pensare proprio a cibi healthy. La pizza o i dolci preparati nel weekend hanno disatteso man mano le aspettative degli italiani, che speravano in una spinta maggiore dalla quarantena per rimettersi in sesto.

La permanenza in casa, inizialmente, ha generato voglia di dedicarsi a quello che la vita frenetica di prima non ci permetteva. E quindi via con esercizi, sessioni di training intese, pancake proteici e frullati nutrienti. Ma non tutti riescono a procedere con questo ritmo per più di 30 giorni. Restando chiusi a casa. Dopo un pò la volontà si fa superare dalla malinconia della vita precedente e allora ciao a tutti. Mi metto sul divano e mi sfondo di patatine e pizza. E perché no, anche qualche birra. Capita anche a voi?

Effetti negativi della quarantena: si vive male e si mangia troppo
Effetti negativi della quarantena: si vive male e si mangia troppo

In quarantena si dorme male

Dopo qualche settimana di lockdown, poche persone hanno continuato ad occuparsi del loro stato mentale e fisico. Uno studio della School of Management del Politecnico di Milano con Villa Miralago mostra che i cittadini italiani non sono poi così in forma al momento. Un focus sulla Lombardia evidenzia uno stop per i lombardi che solitamente spiccano per tenuta psico-fisica. Ad esempio, il sonno peggiora: 3 su 10 dichiarano di dormire peggio mentre 4 su 10 lo fanno solo grazie a sostanze naturali o ansiolitici. Dei partecipanti alla ricerca, il 3% si è scontrato con il Covid-19 direttamente, mentre sale al 50% se si considerano le esperienze indirette di amici e parenti.

E in casa? Più va avanti e più aumenta lo stress, in 4 su 10 lo dichiarano. E il 15% afferma che il clima è anche conflittuale. Per cui più stress, più nervosismo, meno possibilità di uscire per schiarirsi le idee, anzi nessuna. E come curare tutto questo stress e quest’ansia se non con una bella pizza o una carbonara? Ecco che i buoni propositi della dieta e dell’alimentazione sana si vanno a fare benedire.

Effetti negativi della quarantena: si vive male e si mangia troppo
Effetti negativi della quarantena: si vive male e si mangia troppo

Vita sui social vs vita reale

Ricapitolando, troviamo un sacco di buoni propositi della maggior parte degli italiani sui social. Però, nella realtà i fatti mostrano altro, quello che poi non si vede sui social. Ad ogni modo, non si può fare di tutta l’erba un fascio. C’è chi davvero ha approfittato della quarantena per prendersi cura di sè fisicamente e nutrizionalmente. E, a dimostrazione di ciò, si mangiano più prodotti freschi, carne, uova, frutta e verdura (57%) e si consumano più alimenti farinacei (19%) – ci sono davvero quelli che con la farina ci fanno i pancake proteici. Infatti, l’80% dichiara di voler sfruttare il lockdown per prendersi cura di sé, anche mangiando frutta e verdura. Anche se dall’altro lato aumentano i consumi di bevande gassate e succhi.

Il 54% ha mantenuto invariato l’apporto calorico giornaliero, non subendo variazioni sull’alimentazione. Il 33% lo ha aumentato. Mentre, coloro i quali trovano una consolazione nel cibo non hanno considerato l’alimentazione sana. Il 60% ammette di non aver resistito per gola, noia o nervosismo. Tra questi alcuni temono una riduzione del proprio reddito. Altri sono ansiosi per la pandemia. C’è chi reagisce aumentando le ore di allenamento giornaliero e chi quelle trascorse in cucina. Non c’è una reazione giusta o sbagliata. Non si può condannare anche questo in una situazione del genere. Godiamoci il cibo e gli esercizi!

Effetti negativi della quarantena: si vive male e si mangia troppo
Effetti negativi della quarantena: si vive male e si mangia troppo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui