fbpx

Don Gambardella: “I poveri hanno più paura della fame che del virus”

Don Peppino Gambardella ha parlato delle condizioni dei poveri che cura ogni giorno nella sua associazione "Legami di Solidarietà"

Don Gambardella: “I poveri hanno più paura della fame che del virus”. Don Peppino Gambardella, il prete operaio di Pomigliano, ha voluto lanciare un appello per le attuali condizioni di chi vive in povertà. Il sacerdote ha voluto sottolineare come il Coronavirus stia danneggiando moltissimo chi è in difficoltà nonostante il costante aiuto dei volontari. Gambardella ha voluto citare le parole del Papa che ha sostenuto che i poveri accettano di sottoporsi ai cappi più schifosi pur di andare avanti.

Don Gambardella ha raccontato che nella giornata di ieri una donna si è presentata alla sua associazione. La donna, che lavora in un calzaturificio chiuso per Covid-19, non percepisce né stipendio né disoccupazione ha chiesto aiuto al prete che non ha esitato ad aiutarla. Gambardella ha spiegato come dopo la pandemia non si tornerà come prima, e ha voluto avvertire le comunità su possibili tensioni sociali. Don Gambardella ha creato l’associazione Legami di Solidarietà insieme al segretario della CGIL Landini e a Don Ciotti. Gambardella si occupa in prima persona dell’associazione che vuole ricreare la solidarietà nella comunità, dando una casa a chi è in difficoltà. L’associazione accoglie e paga per le i loro beni primari, nonostante il fondo stia finendo e lo stesso Gambardella si trova, spesso, costretto a chiedere sostegno ai lavoratori.

Gambardella vicino ai poveri: “Dare voce ai più deboli, serve Stato sociale”

Gambardella ha voluto anche parlare della gestione della pandemia da parte del Governo dicendo che, a parer suo, la soluzione sarebbe uno Stato sociale. Secondo il prete c’è bisogno di dare voce a chi è un peso per la società e che la Chiesa è fondamentale per dare speranza e positività.

Don Peppino ha mostrato, poi, anche il suo diario dedicato ai poveri dove registra le azioni dei volontari e il numero di poveri aiutati. Gambardella ha dichiarato che attualmente la Caritas ha raggiunto ben 200 persone, che ora hanno da mangiare e un tetto sulla testa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui