fbpx

D’Incà: “Presto Decreto Rilancio in Gazzetta Ufficiale”

Federico D'Incà, Ministro per i Rapporti con il Parlamento, ha annunciato l'arrivo del Decreto Rilancio in Gazzetta Ufficiale nelle prossime ore

D’Incà: “Presto Decreto Rilancio in Gazzetta Ufficiale”. Il Ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà, ha annunciato questa mattina a Start, su Sky Tg24, che il Decreto Rilancio approderà molto presto, probabilmente già nelle prossime ore, in Gazzetta Ufficiale. Il Ministro ha poi parlato anche del Governo, escludendo le possibilità di un rimpasto. Secondo D’Incà, infatti, spesso sono i giornalisti a parlare di possibili cambiamenti all’interno della maggioranza.

Dal suo punto di vista, invece, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ed i suoi ministri starebbero lavorando come meglio non si potrebbe. Il Ministro per i Rapporti con il Parlamento avrebbe comunque esternato le diversità di pensiero presenti all’interno della maggioranza. Il tutto sarebbe dovuto anche alla presenza di più gruppi parlamentari al suo interno.

Il Ministro dei Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà, annuncia per le prossime ore l’uscita del Decreto Rilancio in Gazzetta Ufficiale

Alla fine delle discussioni, però, riuscirebbe a venire sempre fuori l’unità di intenti tra tutti. Dopo il Decreto Rilancio, riferisce D’Incà, ci sarà un nuovo decreto per le semplificazioni. Nel mentre il Governo dovrebbe continuare la propria battaglia in Europa per ottenere il Recovery Fund, utile ad ottenere finanziamenti per aiutare nella ripresa. Il Decreto per le Semplificazioni, riferisce il Ministro, servirà per mettere da una parte sostanza economica all’interno del Paese, che da un’altra parte avrà invece bisogno di essere semplificato. In queste settimane, infatti, si sarebbe osservato nella burocrazia un male che avrebbe in qualche modo ostacolato la possibile crescita economica dell’Italia.

Il Ministro per i Rapporti con il Parlamento: “Italia sia unita nella Fase 2”

Federico D’Incà, poi, ha voluto rivolgere un appello agli italiani ed alle Regioni. Secondo il Ministro, infatti, nelle settimane scorse qualcuno avrebbe avuto troppe manie di protagonismo. L’augurio, dunque, sarebbe quello di affrontare tutti uniti la Fase 2 attualmente in atto. Per il Ministro, il Governo avrebbe fatto un grande lavoro, prendendosi molte responsabilità. Questa, dunque, è nuovamente l’ora dell’unità nazionale e dell’unità d’intenti da parte di tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui