fbpx

Coronavirus, niente carceri per crimini in El Salvador durante il lockdown

Coronavirus, 298 casi ed 8 decessi nel Paese. Da venerdì, però, un escalation di violenza nelle carceri ha provocato 22 morti. La decisione del Presidente del Paese sudamericano Bukele

Coronavirus, niente carceri per crimini in El Salvador durante il lockdown. Immagini che cozzano con il periodo dovuto all’emergenza Coronavirus quelle che giungono da El Salvador. Il Paese dell’America Latina, in lockdown, ha fatto registrare nelle carceri 22 morti nella giornata di venerdì per alcuni scontri. Il Presidente Nayib Bukele avrebbe ordinato un blocco di 24 ore di tutte le prigioni al cui interno si trovino membri delle gang criminali.

Coronavirus, niente carceri per crimini in El Salvador durante il lockdown
Coronavirus, niente carceri per crimini in El Salvador durante il lockdown

Alcune di queste 22 persone sono state uccise nelle carceri venerdì in un’escalation di violenza. Bukele avrebbe però replicato, ordinando l’isolamento di tutti i capi delle gang criminali e ordinandone il blocco su larga scala. Come riportato dal The Sun, il Presidente di El Salvador lo avrebbe comunicato tramite il noto social network Twitter. Bukele avrebbe dichiarato che la chiusura di massima emergenza delle carceri sarà applicata mentre la polizia indagherà su questa ondata di morti.

Coronavirus, El Salvador: soltanto 298 casi ed 8 decessi dall’inizio della pandemia

El Salvador è uno dei Paesi più pericolosi al mondo, con uno degli indici di mortalità più alto di tutto il Sud America. L’ondata di sangue di venerdì scorso è stata la più alta registrata dall’insediamento del Presidente Bukele nel giugno 2019. Più di centomila persone avrebbero cercato di fuggire dal Paese negli ultimi anni, a causa delle gang criminali delle Nazioni vicine. Nel 2015 il Governo autorizzò la polizia a sparare senza paura di eventuali conseguenze a chiunque fosse sospettato di essere membro di una gang.

Coronavirus, niente carceri per crimini in El Salvador durante il lockdown
Coronavirus, niente carceri per crimini in El Salvador durante il lockdown

Ne seguì un incremento di violenza, dopo la tregua, tra la banda Barrio 18 e quella Ms-13. Ma sotto la presidenza di Bukele, i decessi avrebbero avuto un decremento significativo. In El Salvador il lockdown a causa del Coronavirus è iniziato lo scorso 22 marzo. Nessuno che non rispetterà le leggi potrà essere mandato in prigione in questo periodo. Nel Paese sono stati registrati 298 casi dallo scoppio della pandemia e soltanto 8 decessi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui