fbpx

Coronavirus, l’evoluzione della pandemia nel mondo

Coronavirus, in tutto il mondo registrati 380 mila casi e 16.500 decessi. La Gran Bretagna, tramite sms, invita a restare a casa. In Russia 100 mila telecamere per controllare le persone in isolamento

Coronavirus, l’evoluzione della pandemia nel mondo. Come dichiarato ieri dal capo della Protezione Civile Angelo Borrelli in Italia, e nel resto del Mondo, la pandemia dovuta al Coronavirus si sta allargando ad una velocità impressionante. Sono infatti circa 380 mila i casi registrati in tutto il mondo, con ben 16.500 decessi dovuti al Covid-19. La Cina, dove tutto ha avuto inizio, ieri ha registrato 78 nuovi contagi di ritorno, di cui uno nella città di Wuhan, che ha registrato anche tutti i 7 decessi di ieri nel Gigante asiatico. In Gran Bretagna, invece, Boris Johnson ieri sera ha annunciato il lockdown di tutto il Paese.

Ma non sarebbe tutto: tramite degli sms inviati dal governo britannico si invita la gente a stare a casa, con in allegato il sito ufficiale del Governo. In Spagna sono 35.068 le persone contagiate, secondo quanto riportato da El Pais, con 2.229 decessi e 3.355 guariti. Negativo, invece, il primo tampone in Germania della cancelliera Angela Merkel. I tedeschi, che accoglieranno 8 pazienti dall’Italia, hanno stanziato ieri 156 miliardi di euro per l’emergenza. Lo ha dichiarato il Ministro delle Finanze Olaf Scholz in conferenza stampa a Berlino.

Salgono i contagi anche in Israele e nel resto del mondo

La Russia, per controllare i cittadini in quarantena, ha attivato 100mila telecamere, scatenando la protesta degli attivisti, che hanno definito l’operazione una sorveglianza di Stato. Piccolo aumento dei casi anche in Corea del Sud, dove dai 64 di domenica si è passati ai 76 della giornata di ieri. Nel Paese asiatico sono poco più di 9mila i contagi, con appena 120 decessi. Contagi in aumento anche nel resto del mondo: in Israele 400 contagi in più ieri, con il totale salito a 1.656, con un solo decesso registrato al momento. Secondo i numeri della John Hopkins University, in Belgio sono 122 i decessi con 4.259 casi, in deciso aumento negli ultimi giorni.

Ieri 26 nuovi casi anche in Kosovo, dove i contagiati sono ora 61 con un decesso. Tra i positivi al Covid-19 anche il Premio Nobel ed ex Presidente della Finlandia Martti Ahtisaari: sarebbe risutata positiva al virus anche la moglie. Emergenza anche in Iran: nel Paese asiatico sono 25 mila con 2 mila morti, come riferito dalla Tv di Stato. Iniziano ad aumentare i casi anche in Africa: l’Algeria, infatti, nella giornata di ieri ha registrato 17 nuovi casi da Coronavirus.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui