fbpx

Coronavirus, l’avvertimento del Governatore del Veneto Luca Zaia

Coronavirus, nuova ordinanza firmata da Luca Zaia. Il Governatore del Veneto avrebbe annunciato in conferenza stampa il nuovo piano sanitario per la Fase 2

Coronavirus, l’avvertimento del Governatore del Veneto Luca Zaia. Il Veneto è stato tra le Regioni più colpite dal Coronavirus, ma il suo Governatore Luca Zaia è stato anche tra quelli ad azzardare una riapertura anticipata. Nella consueta conferenza stampa giornaliera, però, il Presidente della Regione Veneto, avrebbe invitato a non abbassare la guardia. Zaia, infatti, avrebbe immediatamente avvertito in maniera trasparente che, se i contagi dovessero tornare a salire in maniera preoccupante, non esiterebbe a chiudere nuovamente tutto.

Il Governatore, inoltre, avrebbe precisato che l’incubo Covid-19 sarebbe tutt’altro che terminato. Il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha affermato che la mascherina sarà obbligatoria, così come la messa in sicurezza dei cittadini per evitare il ritorno del Coronavirus. Il Governatore, inoltre, avrebbe indicato la necessità di fare tamponi a tutti. Anche per chi dovrà sostenere interventi chirurgici, mentre le visite si potranno fare ad una persona per volta, tramite passaggio nel pre-triage.

Luca Zaia annuncia il nuovo piano sanitario in vigore dal 4 maggio

Quello annunciato dal Governatore del Veneto Luca Zaia sarà il nuovo piano anti Covid-19 che entrerà in vigore dal prossimo 4 maggio. Secondo il Presidente del Veneto entro l’estate si dovrebbe arrivare a fare circa 30 mila tamponi al giorno. Inoltre, mentre il test rapido troverebbe il Coronavirus non prima dell’undicesimo giorno, il tampone sarebbe invece in grado di individuarlo tra il sesto ed il settimo giorno. Per Zaia è molto grave inoltre il messaggio che sta circolando ultimamente su WhatsApp.

Secondo molti, infatti, le pompe funebri etichetterebbero tutti gli ultimi decessi come avvenuti a causa del Covid-19. In Veneto i contagi sarebbero arrivati a 17.825, con un incremento di 127 nelle ultime 24 ore. 337 mila sarebbero invece i tamponi totali effettuati, mentre scenderebbero sia i ricoverati negli ospedali sia quelli in terapia intensiva. In aumento i dimessi, i decessi invece sarebbero arrivati a 1.437 dall’inizio della pandemia.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui