fbpx

Coronavirus, il bollettino del 31 marzo: contagi e decessi stabili, calano i ricoveri

Come ogni giorno la Protezione Civile ha diramato il bollettino sull'epidemia da Coronavirus: sorride la Lombardia, contagi in calo

Coronavirus, il bollettino del 31 marzo: contagi e decessi stabili, calano i ricoveri. Il consueto bollettino della Protezione Civile sull’epidemia da Coronavirus ha evidenziato numeri abbastanza stabili rispetto alle medie di questa settimana, sia dal punto di vista dei decessi (12.428, +837) che delle guarigioni (15.729, +1109).

I contagi totali superano quota 105 mila mentre al momento risultano 77.635 contagiati, 45.420 in isolamento domiciliare, 28.192 ospedalizzati e 4023 ricoverati in terapia intensiva. I tamponi sono più di 500 mila mentre le regioni più colpite rimangono Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Piemonte e Toscana.

Gallera: “In Lombardia contagi e ricoveri in terapia intensiva calano, ottimo segnale”

L’assessore al Welfare della regione Lombardia, Giulio Gallera, ha commentato i numeri del recente bollettino del Coronavirus: “Non dobbiamo abbassare la guardia, la battaglia inizia a dare i risultati sperati. Sono calate le entrate in terapia intensiva ma mancano ancora molti tamponi. Non siamo ancora nella fase dove abbiamo un’eccedenza di posti. Il trend sta calando, è un elemento significativo”. 

Soddisfatto anche il governatore, Attilio Fontana: “Le misure adottate due settimane fa iniziano a dare i propri frutti, sono giorni che la linea dei nuovi influenzati non cresce anzi, tende a ridursi. Questa è la prova che il miglior modo per combattere il virus è impedire ogni forma di contagio, se ci fosse stata la forza di stringere le misure da subito forse saremmo riusciti a fermarlo prima”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui