fbpx

Coronavirus: Fase 2, il possibile calendario delle riaperture

Coronavirus, il Governo guidato da Giuseppe Conte pronto a varare il calendario per la riapertura delle attività nella Fase 2

Coronavirus: Fase 2, il possibile calendario delle riaperture. Si rincorrono le varie voci riguardo la possibile fine del lockdown a causa del Coronavirus in Italia il 4 maggio. Ma, in molti, si starebbero chiedendo come si affronterà la cosiddetta Fase 2. Il Governo, come riportato da Il Sole 24 ore, avrebbe stilato un possibile calendario delle riaperture previste. Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ed i suoi Ministri, con l’ausilio della Comunità Scientifica, dovrebbero prendere una decisione definitiva nelle prossime ore. A riguardo si sarebbe già espresso il capo della task force, Vittorio Colao.

Secondo indiscrezioni sul calendario delle riaperture, dunque, alcune attività potrebbero già ripartire da lunedì prossimo, 27 aprile. Quello, infatti, potrebbe essere il giorno di aziende già in possesso di protocolli di sicurezza necessari, come automotive, moda e componentistica. Eventuali eccezioni potrebbero essere decise dai Ministeri dell’Economia e dello Sviluppo, anche se il Governo non sembrerebbe intenzionato a concedere deroghe.

Calendario Fase 2: fine del lockdown il 4 maggio, ma possibili riaperture già il 27 aprile

Lunedì 4 maggio, invece, potrebbe toccare alle fabbriche, ai cantieri ed i servizi. Tutti dovranno prevedere turni scaglionati sia per l’entrata sia per l’uscita, postazioni di lavoro distanziate e misurazione della temperatura all’ingresso. Non sarà più necessaria l’autocertificazione per spostarsi all’interno del Comune di residenza, mentre continueranno ad essere proibiti gli spostamenti nelle altre Regioni. Per quanto riguarderà invece i viaggiatori su treni, aerei, bus e metro dovranno vedere alternati i posti. Ci sarà la misurazione della temperatura nelle stazioni e negli aeroporti, mentre saranno operate fasce orarie con tariffe differenti per evitare assembramenti. Sia nei luoghi di trasporto sia sui mezzi di trasporto pubblico saranno obbligatori mascherine e guanti.

Il 4 maggio, poi, riprenderanno anche le attività di ricerca e dei laboratori. L’11 maggio, invece, dovrebbero riaprire i negozi al dettaglio. Negozi come calzature e abbigliamento avranno l’obbligo di sanificazione dei prodotti. Anche parrucchieri e centri estetici dovrebbero riprendere le loro attività, sterilizzando tutti gli strumenti e prevedendo il rispetto del rapporto un cliente per ogni operatore. Per quanto riguarderà invece bar e ristoranti, dovrebbero essere gli ultimi ad avere il via libera, non prima del 18 maggio: nel frattempo, a partire da oggi, potrà essere attivo però il servizio d’asporto. Da definire invece ancora le date per le riaperture di cinema, teatro, discoteche e concerti, mentre si potrà già da oggi tornare a giocare a lotto e superenalotto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui