fbpx

Coronavirus, Conte approva il nuovo decreto: multe salate a chi non rispetta le regole

Approvato il nuovo decreto per le sanzioni a chi non rispetta le regole di contenimento: "Ognuno deve fare la sua parte"

Coronavirus, Conte approva il nuovo decreto: multe salate a chi non rispetta le regole. Oltre due ore di riunione del Consiglio dei Ministri sono servite per approvare il nuovo decreto che introduce sanzioni da 400 a 3000 euro per chi viola le misure di sicurezza per il contenimento del Covid-19. Saranno sempre garantiti gli spostamenti verso pompe di benzina e filiere alimentari.

Soddisfatto il vicesegretario del PD, Andrea Orlando, che ha commentato l’approvazione con un tweet: “Il Governo ha deciso, come auspicavamo, di rendere efficaci e rapide le sanzioni per chi aumenta il pericolo”. A seguito del Consiglio dei Ministri, Conte ha indetto una conferenza stampa, smentendo le voci che volevano il protrarsi dell’emergenza fino a fine luglio, ecco le parole di Conte:Lo stato di emergenza per 6 mesi non significa restrizioni fino al 31 luglio, allenteremo le misure appena possibile, spero presto. I Governatori potranno adottare misure più restrittive ma rimane a noi la funzione di coordinamento”. Il premier si è detto fiero della reazione della maggioranza degli italiani e ha precisato l’aumento delle multe per chi dovesse trasgredire le regole restrittive.

Conte: “Tutti devono fare la loro parte, così usciremo presto dall’emergenza”

Conte ha, poi proseguito: “Tutti devono fare la propria parte, così usciremo presto dall’emergenza. Il decreto legge che abbiamo deliberato riordina la disciplina dei provvedimenti presi in questa situazione di emergenza. Ora i rapporti tra Governo e Parlamento saranno più trasparenti”. Conte ha voluto sottolineare che non vede rischi per eventuali scioperi, spiegando come le attività sindacali siano a stretto contatto con il Governo.

Ecco il nuovo decreto: multe salate e stop per chi non rispetta le regole

Ecco nel particolare cosa prevede il nuovo decreto: multe fino a 4.000 euro per chi viola le norme di contenimento, stop fino a 30 giorni per le attività commerciali e la possibilità che avranno i presidenti di ogni regione di attuare misure più restrittive, purché convalidate entro sette giorni con decreto del presidente del Consiglio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui