fbpx

Coronavirus, Burioni e Mastroianni insistono sulla quarantena

Coronavirus, l'esperto Burioni allontana l'uscita dal tunnel: "Quest'estate? Se continuiamo ad uscire il virus non si fermerà. gli fa eco l'infettivologo Mastroianni: "In troppi non sanno di avere il virus, bisogna insistere con la quarantena"

Coronavirus, Burioni e Mastroianni insistono sulla quarantena. E’ uno dei virologi di spicco in Italia, e le sue idee vengono rispettate come la Bibbia in questo periodo di paura e crisi dovuta al Covid-19. Così Roberto Burioni, allontana l’uscita del Paese dal dramma legato al Coronavirus. Queste le sue dichiarazioni alla trasmissione di Rai Radio 2 i Lunatici.Cosa succederà questa estate? Se continuiamo a stare in giro e fregarcene, il virus non si fermerà. Se invece facciamo un grosso sacrificio in questo momento, fermiamo gran parte dell’epidemia e poi pian piano possiamo ripartire. Comunque è irrealistico fare previsioni in questo momento. Nessuno ha già gli anticorpi, tutti possono infettarsi. Trump è un po troppo ottimista. A Boris Johnson dico che l’immunità di gregge, a meno di un vaccino, non si è mai raggiunta per nessuna malattia virale nella storia“.

L’infettivologo Mastroianni: “Troppi asintomatici, insistere sulla quarantena”

A fare eco alle parole di Burioni l’infettivologo dell’Università La Sapienza di Roma e Direttore della UOC di Malattie Infettive del Policlinico Umberto I, Claudio Mastroianni. Queste le sue parole al Messaggero: “La diminuzione dei contagi è certamente un dato positivo. Se dovesse continuare così per qualche altro giorno, si potrebbe dire di essere entrati in una fase a crescita minore. Per parlare invece di decrescita bisognerà arrivare a 0 nuovi casi di contagio. Sarà una fase molto lenta, ma i cittadini dovranno restare a casa, è la scelta migliore. C’è una gran parte della popolazione che sicuramente è infetta, ma non ne è a conoscenza. In questa fase bisogna insistere con isolamento e quarantena. Il pericolo arriverà quando i contagi saranno 0: lì bisognerà prestare attenzione ai contagi di ritorno ed evitare gli arrivi dai Paesi dove il virus sarà ancora diffuso“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui