fbpx

Coronavirus, bollettino 15 aprile: calano ancora i ricoveri in terapia intensiva

Dati stabili nelle ultime 24 ore per quanto riguarda il Coronavirus in Italia. Per le riaperture essenziale la valutazione dei rischi

Coronavirus, bollettino 15 aprile: calano ancora i ricoveri in terapia intensiva. Come consueto è arrivato anche oggi il bollettino della Protezione Civile sull’epidemia da Coronavirus. I dati, resi noti da Angelo Borrelli, sono pressoché stabili in confronto a quelli di 24 ore fa. I contagi sono 165.155 (+2667, 1127 se contiamo solo i casi attivi), i guariti salgono a 38.092 (+962) mentre i decessi arrivano a 21.645 (+578). Attualmente nel nostro paese si contano 105.418 casi positivi, di cui 74.696 in isolamento presso i propri domicili, 27.643 sono ricoverati in ospedale e 3079 in terapia intensiva. I tamponi nelle ultime 24 ore sono 43.715, per un totale di 1.117.404 tamponi effettuati dall’inizio dell’emergenza. La regione più colpita resta la Lombardia, seguita da Piemonte ed Emilia-Romagna.

La Lombardia sarà l’esempio per l’Italia verso il ritorno alla normalità

Nel corso della conferenza stampa è intervenuto anche Ranieri Guerra dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che ha voluto chiarire alcuni dubbi sulle riaperture delle attività, sottolineando che l’elemento fondamentale rimane la valutazione del rischio, che darà la possibilità di capire quali settori possono riaprire e quali no. La Lombardia farà da apripista delle riaperture delle attività produttive, ma dovrà rimanere ad ogni modo cauta e attenta a far avvicinare il più possibile allo zero il rischio per la salute dei lavoratori. Guerra ha aggiunto che è necessario stilare fasce di lavoratori in base a classe di età e rischio.

Conferenza stampa del 15 aprile 2020 ore 18

🔴 Siamo in diretta con il Capo Dipartimento Borrelli per fare il punto della situazione sull'emergenza coronavirus

Pubblicato da Dipartimento Protezione Civile su Mercoledì 15 aprile 2020

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui