fbpx

Coronavirus, ancora record di decessi negli USA, più di 100 mila i morti nel mondo

Negli USA il dato sui morti fa sempre più paura. Nel frattempo Boris Johnson prosegue nel suo recupero. L'Oms si dice preoccupata per la situazione in Africa

Coronavirus, ancora record di decessi negli USA, più di 100 mila i morti nel mondo. In Italia si inizia a vedere la luce infondo al tunnel, forse, mentre in altri paesi come gli Stati Uniti sono nel pieno dell’emergenza. I casi continuano a salire, così come inesorabilmente fanno le morti. Intanto dall’Oms arriva preoccupazione per la situazione africana e sollievo per quella europea: “La scorsa settimana abbiamo assistito a un gradito rallentamento in alcuni dei Paesi più colpiti in Europa, come Spagna, Italia, Germania e Francia. Allo stesso tempo, abbiamo visto un’accelerazione allarmante in altri Paesi. Voglio prendere un momento per evidenziare la situazione in Africa, dove stiamo assistendo alla diffusione del coronavirus nelle aree rurali. Ci sono focolai sparsi in più di 16 Paesi.” Così Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale Oms in conferenza stampa a Ginevra. Il numero dei contagi totali nel mondo è di 1.698.626, i morti totali hanno superato i 100 mila, toccando i 102.774 casi di decessi.

Europa

Dal Regno Unito fanno sapere che Boris Johnson continua nel suo recupero. Il portavoce di Downing Street ha voluto sottolineare come il premier sia “enormemente grato” per lo sforzo dei medici. Sulle sue dimissioni ha voluto precisare come sia ancora presto per saperlo e che “decisioni come queste verranno prese su consiglio del suo team medico, che gli ha dato un’assistenza eccellente”. Intanto i casi di contagio ufficiali in Gran Bretagna sono 74.605 con un tasso di mortalità del 12%. La Germania al momento è la nazione europea con un tasso di guarigione davvero elevato. Il numero dei contagi totali ammonta a 122.171, mentre i guariti sono 53.913. I deceduti rimangono sempre in numero inferiore: 2.736.

In Francia continua l’avanzata del virus. Il numero dei contagi continua a salire, arrivando nelle ultime 24 ore a toccare i 125.931 casi totali con un tasso di mortalità del 10,5% circa. La preoccupazione è per la portaerei nucleare Charles De Gaulle che in missione nell’atlantico, ha dovuto accorciare i tempi per far rotta di ritorno a causa di 50 positivi al tampone per il Covid-19.

Stati Uniti

Negli Stati Uniti le informazioni che arrivano raccontano di una situazione grave e in peggioramento. Nelle ultime 24 ore è stato registrato il numero più alto di morti in un solo giorno. Sono infatti 2100 i decessi dell’ultimo giorno, che portano il totale a 18.777. I contagi totali arrivano a quota 501.560. Da New York, la città più colpita in America dal virus, arrivano immagini shock di fosse comuni che rendono l’idea della situazione di emergenza che si sta vivendo, lo riporta la Bbc Online.

Intanto ha parlato il presidente Donald Trump nella sua consueta conferenza stampa. Il suo messaggio è per tutta la nazione, perché continui a combattere in questo momento delicato. “Lo sforzo collettivo sta salvando molte vite” secondo quanto riferito dallo stesso Trump.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui