fbpx

Coronavirus, anche i pangolini possono contenere il virus

Coronavirus, non solo i pipistrelli tra gli animali portatori del virus. Anche i pangolini, una specie semi sconosciuta, si è scoperto che potrebbero avere il virus nel loro corpo

Coronavirus, anche i pangolini possono contenere il virus. Ci sono ancora dubbi su come sia nato e si sia poi sviluppato fino a contagiare praticamente tutto il mondo il Coronavirus. Tra gli animali portatori del virus, sicuramente, ci sarebbero i pipistrelli. Ma, a quanto pare, non sarebbero gli unici. Un articolo pubblicato oggi da Nature e riportato da AdnKronos, infatti, avrebbe dichiarato che un’altra specie animale conterrebbe il Covid-19. Si tratterebbe dei pangolini, animali introdotti clandestinamente in Cina.

Lo studio rivelerebbe infatti che i pangolini potrebbero essere stati ospiti intermedi del virus trasmesso dai pipistrelli, sebbene non ci sarebbero comunque certezze. Il mercato cinese ha chiuso poco dopo lo scoppiare dell’epidemia, così da impedire la ricerca delle specie animali potenziali fonte d’infezione. I pangolini, però, sarebbero tra i principali indiziati, in quanto trafficati illegalmente ed utilizzati in Cina sia come cibo che nella medicina tradizionale.

L’Università di Hong Kong ha analizzato campioni prelevati da 18 pangolini. Su 5 di questi animali è stato trovato Coronavirus correlato alla SARS-CoV-2, con una somiglianza di sequenza tra l’85 ed il 92 percento. Secondo gli scienziati, dunque, i pangolini sarebbero gli unici mammiferi diversi dai pipistrelli che possono essere infettati da Coronavirus correlato a SARS-CoV-2. Questo non implicherebbe però la diretta trasmissione del virus all’uomo ma suggerendo studi ulteriormente approfonditi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui