in

Conte: “Misure prorogate al 13 aprile: è il momento di non mollare”

Conte: "Misure prorogate al 13 aprile: è il momento di non mollare"
Conte: "Misure prorogate al 13 aprile: è il momento di non mollare"

Conte: “Misure prorogate al 13 aprile: è il momento di non mollare”. Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha, da poco, concluso una conferenza stampa, indetta per comunicare la firma del nuovo dpcm che ha esteso le misure di sicurezza fino al 13 aprile. Ecco le parole di Conte:Oggi abbiamo superato i 13 mila decessi, una ferita che non potremmo mai sanare. Non siamo in condizione di allentare le misure di sicurezza, siamo in stretto contatto con il CTS, che ci rappresenta e che ci ha comunicato che i risultati iniziano a vedersi ma non siamo ancora in grado di ridurre.”

“Ho firmato il dpcm già annunciato dal ministro Speranza che proroga le misure fino al 13 aprile. Se smettessimo di seguire le regole e allentare la cinghia gli sforzi fatti fin’ora sarebbero vani, bisognerebbe ripartire da zero e non ce lo possiamo permettere. C’è una piccola minoranza di chi non rispetta le regole, a loro dico che abbiamo disposto sanzioni severe perché non possiamo permetterci che l’irresponsabilità di alcuni danneggi tutti. Ci sono persone che rischiano per la propria salute, in primis i medici e tutti coloro che sono a stretto contatto con il focolaio.”

“Mi dispiace che le misure capitino a Pasqua, festività cara e momento di pace e condivisione. Purtroppo affronteremo la festività con questo regime restrittivo, questo ci porterà ad iniziare a valutare una prospettiva: quando potremo inizieremo a ridurre le misure, che non significa dal 14 aprile ma inizieremo una fase 2 quando la curva epidemiologica si abbasserà significativamente, poi si procederà alla fase 3 che è l’uscita dall’emergenza: lì ricostruiremo la nostra vita sociale“.

Conte: “Il MES inadeguato. Decisioni? Le prende la politica sotto consiglio scientifico”

Conte ha risposto, poi, alle domande dei giornalisti collegati online: “Sono stato molto chiaro con i leader europei: il MES è inadeguato per quest’emergenza,è stato fatto per accompagnare stati in tensioni finanziarie, shock asimmetrici, noi viviamo uno tsunami di portata epocale, ho chiesto di non ripropormi il MES. Se verrà snaturato e rielaborato potrà essere uno strumento utile per rimettere in piedi una strategia europea che ci consenta di dire che l’Europa sta dimostrando di essere coordinata ed integrata contro un nemico comune. Il rapporto tra politica e scienza è unito: la decisione politica deve avere una base scientifica.”

“Noi non seguiamo alla lettera il CTS, ma alla base delle valutazioni ci sono le loro raccomandazioni. Per la politica questo nemico è sconosciuto. L’unica novità del decreto di disciplina per gli atleti riguarda la sospensione di allenamenti, così che nessuna società sportiva possa riprendere anche sotto forma di allenamento l’attività sportiva. Non abbiamo mai autorizzato l’ora del passeggio coi bambini, abbiamo detto che se ci sono minori si può consentire l’accompagno di un bambino ma non deve essere una scusa per allentare le misure proprio ora“.

What do you think?

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0
Amedeo Minghi in lacrime su Facebook: "Non ho il virus, ma bisogna stare attenti"

Amedeo Minghi in lacrime su Facebook: “Non ho il virus, ma bisogna stare attenti”

Commertzbank agli azionisti: "Vendete i Btp italiani, saranno spazzatura"

Commertzbank agli azionisti: “Vendete i Btp italiani, saranno spazzatura”