fbpx

Bill Gates: “Se il vaccino è efficace, finanzierò la produzione”

Il filantropo statunitense Bill Gates ha annunciato che, qualora dovesse rivelarsi efficace, finanzierà la produzione di massa del vaccino in sviluppo ad Oxford

Bill Gates: “Se il vaccino è efficace, finanzierò la produzione”. In un’intervista al noto quotidiano inglese Times, Bill Gates ha annunciato che finanzierà il vaccino di Oxford qualora dovesse rivelarsi efficace. Il fondatore di Microsoft, uno degli uomini più facoltosi del pianeta, ha ribadito la sua volontà di contribuire per cercare una cura al Coronavirus. Bill Gates ha definito la lotta al Covid-19 una “Guerra mondiale dove siamo tutti dalla stessa parte” e non ha mai nascosto la sua paura per la pandemia.

Il magnate americano ha voluto elogiare le ricerche dell’Università di Oxford, dichiarando che è pronto a finanziare un eventuale vaccino funzionante. La Fondazione di Bill Gates e la moglie Melinda è da sempre in prima linea per curare malattie gravissime come malaria, poliomelite e HIV. Con lo scoppio del Covid-19 i coniugi non si sono tirati indietro e sono da tempo in contatto con esperti e studiosi, monitorando le ricerche più innovative.

Il vaccino dell’Università di Oxford brevettato con un laboratorio italiano

Tra questi studiosi c’è Sarah Gilbert, capo del programma di sviluppo del vaccino del Jenner Institute dell’Università di Oxford. Gates ha definito magnifico il lavoro della Gilbert, definendolo uno dei migliori in corso. Il fondatore di Microsoft ha anche aggiunto di essere in costante contatto con molte case farmaceutiche per la produzione del vaccino. Gates ha garantito che, qualora funzionasse, sarà realizzata una produzione di massa.

Il team della dottoressa Gilbert punta a fornire il vaccino già in autunno. I primi test sono partiti giovedì al secondo piano dell’Old Road Campus Research del Jenner Institute. Il vaccino dell’Università inglese sarà brevettato in collaborazione con il laboratorio italiano Advent-Irbm di Pomezia. I ricercatori inglesi hanno lavorato senza sosta gli ultimi tre mesi per lo sviluppo del vaccino. Sarah Gilbert ha dichiarato che servono dati sui campioni umani per poter dimostrare il corretto funzionamento del vaccino. La Gilbert si è detta all’80% fiduciosa della buona riuscita dei test che daranno la conferma dell’efficacia del vaccino.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui