fbpx

Arcuri: “Pronti per la produzione di mascherine in Italia”

Arcuri in Conferenza Stampa alla Protezione Civile: "Da oggi parte la produzione di mascherine in Italia. Obiettivo arrivare a 100 mila tamponi"

Arcuri in Conferenza Stampa alla Protezione Civile: “Da oggi parte la produzione di mascherine in Italia. Obiettivo arrivare a 100 mila tamponi”

Arcuri: “Pronti per la produzione di mascherine in Italia”. Il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri ha annunciato questa mattina l’inizio della produzione di mascherine in Italia. Le prime saranno date ad ospedali, medici e personale sanitario. Il costo della produzione delle mascherine sarà di 12 centesimi, mentre il prezzo di vendita sarà di 50 centesimi più Iva. Secondo Arcuri andrebbero difese fino alla morte le libertà di mercato, tranne quella di arricchirsi calpestando il diritto alla salute, come riportato da Ansa.

Il commissario, inoltre, avrebbe dichiarato che starebbe studiando con il Miur la distribuzione delle mascherine in vista della riapertura delle scuole a settembre. Queste saranno disponibili per personale docente, non docente e studenti già a partire dai prossimi esami di Stato il 17 giugno. Gli esami di maturità, infatti, come riferito da Arcuri, andrebbero sostenuti nel pieno rispetto delle norme sanitarie e della sicurezza.

Arcuri: “Partita la produzione di mascherine in Italia. Costeranno 50 centesimi, le prime andranno ad ospedali. Disponibili anche per gli esami di Stato a giugno”

Il commissario per l’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus avrebbe comunicato poi la distribuzione di 43 milioni di mascherine in Italia questa settimana. Si tratterebbe del numero più alto dall’inizio dell’emergenza. Inoltre, dalla giornata di ieri, anche i tabaccai avrebbero iniziato la distribuzione di mascherine chirurgiche sul territorio, con 20 mila aderenti, a 50 centesimi più Iva. Arcuri ha poi voluto ringraziare la federazione di farmacisti e parafarmacie. Infatti il commissario avrebbe comunicato come le mascherine siano ormai disponibili anche in questi punti vendita. Per Arcuri, a questo punto, il problema relativo alle mascherine dovrebbe così essere definitivamente risolto.

Fase 2, Arcuri: “I numeri sono incoraggianti, ma la partita non è ancora vinta”

Durante la conferenza stampa in Protezione Civile, come riportato da agi.it, il commissario avrebbe toccato anche altri punti. Arcuri ha infatti comunicato che da lunedì partiranno i test sierologici con la Croce Rossa ed i volontari impegnati. In questo modo dovrebbero arrivare risultati utili nella lotta al Covid-19. Ci sarebbe però ancora il bisogno di trovare reagenti per i tamponi, pur dichiarando che in Italia se ne fanno 60 mila al giorno, il Paese che ne fa di più. L’obiettivo per il futuro, però, sarà arrivare a 100 mila tamponi al giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui